CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J k L M N O P R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA
SCHEDA

Daniele Barina, Paolo Crazy Carnevale

Alta Fedeltà

Sessant’anni di musica a Bolzano e dintorni

Sessant’anni di scena musicale bolzanina alternativa alla classica e alla Volksmusik, con tanti aneddoti, curiosità, testimonianze dei protagonisti e rumori fuori scena, per scoprire il capoluogo da una prospettiva inedita.
con CD allegato
mit einem Beitrag von REINHOLD GIOVANETT

in collaborazione con Città di Bolzano | Stadt Bozen   Biblioteca Civica | Stadtbibliothek


Quale gruppo bolzanino ha suonato per Michael Jackson?
Con quale dei nostri musicisti si complimentò Harry Belafonte per la sua interpretazione di Banana Boat Song?
Chi sono gli gnomi di Bolzano ringraziati dai Van Der Graaf Generator sulla copertina di un disco che pare raffigurare lo Sciliar?
Quale chitarrista bolzanino girava in auto con un pitone bianco?
Chi erano i “funghi”?

Sessant’anni di scena musicale bolzanina alternativa alla classica e alla Volksmusik, con tanti aneddoti, curiosità, testimonianze dei protagonisti e rumori fuori scena, per scoprire il capoluogo da una prospettiva inedita.

ALTA FEDELTÀ – Amplificatori di potenza elevata e di alta qualità che, con sistemi diversi, perseguono costantemente il realismo nel ricreare le sensazioni delle sale da concerto. La definizione sembra calzare a pennello ai musicisti che da sessant’anni gravitano attorno alla città di Bolzano: potenti e precise casse di risonanza delle pulsioni giovanili, anche se troppo spesso impegnati nel restituire in purezza i generi più amati a discapito dell’originalità. Quando poi si guarda a tutte quelle vite votate fino in fondo alla musica e però incapaci di quei compromessi che le avrebbero condotte lontano da un territorio non sempre apprezzato né in grado di apprezzarle, allora possiamo davvero parlare di una scena ad alta fedeltà.

CD
Hi-Fi = Lo-Fi
Il sampler di inediti qui allegato offre uno scorcio sulla scena musicale bolzanina degli anni Ottanta, forse la sua epoca d’oro. Sono registrazioni realizzate dal vivo o in studi improvvisati, con i supporti e nelle condizioni spesso precarie che erano proprie di quel periodo. In questo caso, alta fedeltà significa restituire quei suoni proprio così come gli appassionati potevano ascoltarli allora sui «nastri» lasciati circolare sottobanco dagli artisti stessi.

  • Italiano
  • 2015
  • pp 300
  • EUR 20,00
rassegna stampa
23/04/2015 - Headliner
Das Epizentrum
28/04/2015 - Corriere dell'Alto Adige
Alta fedeltà
23/04/2015 - Quì Bolzano
Viaggio nella storia della musica
08/07/2015 - RootsHighway
BooksHighway il rock'n'roll tra le parole
05/11/2015 - QUI Bassa Atesina
Alta Fedeltà
23/02/2016 - LATE for the SKY
Recensione
Vi consigliamo anche
MERAN/O. MY GENERATION Harry Reich. Meran/o Face to Face Spolpo Files
Macahity Il cuore nero di Manni Franzensfeste L’amaro caso di Ray Mazzarino