CATALOGO
AUTORI
A B C D E F G H I J k L M N O P R S T U V W Z
NEWSLETTER
Email:
INVIA ANNULLA

EVENTI E PRESENTAZIONI

9 giugno, Merano



venerdì, 9 giugno, ore 18.00

Castello Principesco

via Galilei

Merano

 

Incontro con gli autori & presentazione dei racconti
 

La signora dei cavalli di Sandro Ottoni

Un gioiello, un talismano, un’immagine della dea Reitia sovrappone, intreccia la vita di Mario Lavini, geometra al catasto di Firenze, a quella di Mavius, antico rasna, etrusco come venivano chiamati dai latini, commerciante di ambre e manufatti con i signori delle valli. E il luogo di questo incontro attraverso i secoli è Merano. Entrambi, per vie diverse, entrano in possesso di una statuetta della dea, signora degli animali e delle fonti, portatrice di dolore ma anche di cura. Entrambi si coprono della colpa di guardarla, di toccarla. Ed entrambi, compiendo ognuno il rito adatto al suo tempo, devono liberarsi da questa colpa, dimenticare la dea e riprendere la vita.
Una storia di passione e tradimento, di sogni antichi e di riti liberatori. Una storia di tutti i giorni. Un incontro tra etruschi e reti. Un viaggio nel tempo e nell’anima.


 

Meran o Meran. Eine Liebesgeschichte von Selma Mahlknecht

Michi kommt in die Stadt (Meran) und immer wieder sieht sie ein Mädchen mit dunklen Locken und großen, schwarzen Augen. Sechs Jahre später, inzwischen im Gymnasium, lernen sie sich kennen und lieben. Sie lernen die Leidenschaft und die Eifersucht, das Streiten und das Pläneschmieden, sie lernen die eigenen Augen in den Augen der anderen zu sehen. Und sie lernen, dass Liebe endet, vorbei geht.
Selma Mahlknechts Liebesgeschichte ist aber auch eine Reise durch diese Stadt, zu Orten der Liebe und der Verzweiflung: vom alten Krankenhaus zum Stadttheater, vom Apollo-Kino zur Stadtbibliothek, vom Ost-West-Club zum Café Darling, dem Theater in der Altstadt und zum Passer-Fritz, vom Pferderennplatz zur Eisdiele Costantin und zum Kaiserhofball im Kurhaus.


 



Ad alta voce | Stille Post 700xM vuole proporre uno sguardo letterario sulla città di Merano che permetta di avvicinarsi a questo luogo attraverso le sue storie: inventate e reali, sorprendenti e impreviste.
Sei autrici e autori, tre di lingua italiana e tre di lingua tedesca, accompagnano con i loro racconti, scritti appositamente per quest’azione, i lettori per vie e luoghi sim-bolo di Merano, per la storia, recente e antica, di questo luogo, raccontando la vita – o almeno una parte di essa – di persone e personaggi per i quali la città del Passirio ha svolto un ruolo importante.
Elisabeth Hölzl illustra questi racconti con immagini di interni meranesi.

 

Archivio